OISAIR: Apertura Call per progetti di innovazione ricerca-impresa

Si è aperta il 21 maggio 2019 la nuova call transnazionale per valorizzare i risultati della ricerca scientifica (POC-Proof of Concept call).

L’iniziativa si inserisce nel quadro del progetto europeo OISAIR finanziato dal Programma di Interreg ADRION, a cui partecipa l’Università della Basilicata alla quale fornisce il Servizio di assistenza tecnica Meridiana Italia.

Il progetto OISAIR ha l’obiettivo di promuovere un sistema di Open Innovation nella macro-regione Adriatico-Ionica per renderla più competitiva e attrattiva a livello regionale e internazionale.

I progetti di ricerca sperimentale dovranno riguardare tematiche riferite ai settori:

  1. Agro-Bioeconomy
  2. Transport & Mobility
  3. Energy & Environment

La call si articola in tre fasi:

  1. Call for Ideas (dal 21 maggio 2019 – scadenza 14 luglio 2019) rivolta a istituzioni di ricerca pubbliche e università invitate a candidare i loro risultati di ricerca, i brevetti e le tecnologie sviluppate sulla piattaforma INNOVAIR.
  2. Call for Projects (dal 15 luglio 2019 – scadenza il 30 settembre 2019) promuove la candidatura di progetti di innovazione presentati congiuntamente da PMI e istituti di ricerca/università. Sulla base delle tecnologie presentate nella precedente Call for Ideas, le imprese saranno chiamate a contattare i centri di ricerca per sviluppare assieme un progetto di innovazione sulla specifica tecnologia.
  3. Selezione e assegnazione di 10 voucher per l’innovazione: entro il 25 ottobre 2019. I progetti congiunti ricerca e impresa finanziati dovranno concludere le attività sperimentali entro e non oltre il 15 maggio 2020. Ogni voucher avrà il valore di € 18.500 ciascuno.

COME PARTECIPARE ALLA FASE 1?
Sei un ricercatore con sede nella Regione Adriatico-Ionica (per l’Italia sono Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna, Umbria and Marche) interessato a presentare i tuoi risultati di ricerca/ tecnologie? Registrati su INNOVAIR, scarica e compila il Technology Application Form e carica la tua proposta di tecnologia sulla piattaforma entro il 14 luglio 2019.


Master Executive in Europrogettazione e Professioni Europee – EUROPRO

MeridianaItalia e l’Unibas – Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia promuovono il Master Executive in Europrogettazione e Professioni EuropeeEUROPRO in convenzione con l’INPS.

I dipendenti della Pubblica Amministrazione in servizio iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono usufruire di n. 5 borse di studio finanziate dall’INPS per la stessa partecipazione al Master Executive, il cui importo unitario è di € 10.000.

La Regione Basilicata sostiene, mediante la concessione di Voucher dall’importo massimo concedibile di € 10.000, i costi di iscrizione, frequenza e contributi per le spese di soggiorno presso le sedi di svolgimento del Master per disoccupati ed inoccupati iscritti al centro per l’impiego.

 

Obiettivo del master è formare

  • Funzionari e tecnici di PA, imprese e/o strutture territoriali o di servizio;
  • Professionisti e/o consulenti per il settore sociale, no-profit, cooperative, associazioni e fondazioni
  • Tecnici europrogettisti.

      Le domande scadono l’17 Aprile 2019.

Clicca sul link e iscriviti: http://portale.unibas.it/site/home/didattica/master/articolo6801.html 

Se sei interessato ad ottenere il contributo della Regione Basilicata clicca qui: AVVISO VOUCHER MASTER UNIVERSITARI


Convegno Annuale Meridiana Lab

Opportunità e Sfide della Politica di Coesione Europea 2021-2027

Sala convegni Agenzia Dire Corso d’Italia, n. 38 – Roma 22 novembre 2018

La politica di coesione è una componente fondamentale del progetto europeo, in quanto la riduzione dei divari fra le varie regioni è un principio contenuto nel preambolo del Trattato di Roma.
L’attuale scenario, di per sé già minaccioso per la tenuta dell’Unione Europea, può divenire pericoloso per le politiche di coesione, oggetto di continue critiche per non essere riuscite pienamente nel loro intento di riduzione delle disparità territoriali.
Rimane indubbio, anche fra i critici, il ruolo di tali politiche nello stimolare la crescita, nella riduzione degli effetti della crisi e nella realizzazione di progetti che altrimenti non sarebbero stati implementati.
Concepita e avviata durante la leadership di Delors nel 1988, oggi la politica di coesione compie 30 anni.

Meridiana-Italia-Programma-evento-22-nov.pdf– Meridiana Lab Presentazione


Migliori competenze per migliori risultati nell’investimento dei fondi UE

La Commissione europea sta aiutando gli Stati membri e le regioni a migliorare la loro capacità di gestire gli investimenti dei fondi UE per ottenere migliori risultati attraverso il rafforzamento delle loro competenze professionali e operative. Oggi è disponibile un nuovo strumento per tutte le istituzioni pubbliche coinvolte nella gestione del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo di coesione (ovvero gli organismi nazionali di coordinamento, le autorità di gestione, di audit e di certificazione, i segretariati comuni e gli organismi intermedi), al fine di individuare e affrontare le lacune nelle competenze e adattare le proprie strategie formative.

Leggi tutto