OISAIR: posticipata la data di scadenza per la presentazione dei progetti

E’ stata posticipata la data di scadenza per la presentazione dei progetti congiunti al 11 ottobre della CALL relativa al progetto OSAIR.

Guarda il video con tutti i dettagli per la partecipazione alla POC.

CALL OSAIR

🇪🇺 #OISAIR: posticipata la data di scadenza per la presentazione dei progetti congiunti al 11 Ottobre.🎞️Guarda il video con tutti i dettagli per la partecipazione alla #POC.#MeridianaItalia #UE

Pubblicato da Meridiana Italia Srl su Mercoledì 2 ottobre 2019

 


Sfide, opportunità e strumenti per il monitoraggio e la valutazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo sostenibile“

L’evento seminariale è organizzato da Meridiana Italia s.r.l. nell’ambito del progetto “Supporto alla definizione di un Vademecum per la Realizzazione di una Piattaforma Informativo – Conoscitiva sullo Stato di Attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile” cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare (Avviso Pubblico prot. n. 96/SVI del 24/04/2018).

L’iniziativa è diretta alla presentazione dei risultati del processo di co-progettazione che ha coinvolto le amministrazioni regionali e finalizzato a definire l’architettura logico – funzionale di una piattaforma in grado di garantire il monitoraggio dell’attuazione della Strategia di Sviluppo Sostenibile, di favorire la condivisione di esperienze tra i diversi attori e di consentire il coinvolgimento dei cittadini.

Nel corso dei lavori si discuterà dello stato di attuazione dell’Agenda 2030 nel nostro Paese, degli strumenti messi in atto per misurarne gli avanzamenti e delle iniziative in corso di svolgimento.

Una specifica sessione si propone di offrire un quadro delle politiche europee costruite attorno all’Agenda 2030 e del processo di declinazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile tra le priorità strategiche della nuova programmazione delle politiche di coesione 2021-2027 in Italia.

Scarica qui il programma definitivo 

Iscriviti ATTRAVERSO IL FORM SU MERIDIANA ITALIA


Notte Europea dei Ricercatori 2019

Mercoledì 25 settembre, a Potenza, nell’Aula degli Atti Accademici dell’Unibas, alle ore 10, si è svolta una conferenza stampa per presentare il programma della “Notte Europea dei Ricercatori 2019”. Hanno partecipato la Rettrice dell’Università della Basilicata, Aurelia Sole, il Presidente dell’Area della Ricerca del Cnr di Potenza, Vincenzo Lapenna, e il Prorettore al Public Engagement dell’Unibas , Nicola Cavallo.

La “Notte Europea dei Ricercatori 2019” sarà ospitata, a Matera, nel nuovo Campus universitario, venerdì 27 settembre, dalle ore 16. La manifestazione, che si terrà in contemporanea in tutte le nazioni europee, è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea per promuovere la ricerca scientifica, informare i cittadini perché siano consapevoli della sua importanza, così come mostrare il lavoro che ogni giorno è svolto dai ricercatori all’interno dei propri laboratori. L’obiettivo è sensibilizzare il grande pubblico, a partire dai più giovani, sull’importanza che i risultati delle ricerche hanno nella risoluzione dei problemi più comuni, e creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca.

Il gruppo Meridiana Italia è tra i partner dell’iniziativa. Cervellotik Education, azienda del Gruppo Meridiana Italia, prenderà parte all’Angolo delle scienze: i ricercatori incontrano il pubblico con il mini-talk previsto dalle 17:30 alle 18:30. L’intervento di Ivo Marino, CEO di Cervellotik, è “Spiccare il volo in Basilicata: dai banchi universitari all’impresa”.


OIS-AIR: 100 tecnologie cercano imprese per il co-sviluppo

Le imprese della Regione Adriatica-ionica sono invitate all’incontro che si terrà il giorno 16 Settembre alle ore 16 presso l’Aula 39 del Campus di Macchia Romana dell’Università degli Studi della Basilicata in Via dell’Ateneo Lucano, dove si presenteranno le tecnologie pubblicate nell’ambito del progetto OIS-AIR finanziato dal programma ADRION, coordinato da Area Science Park e con partner l’Università degli Studi della Basilicata.
Le tecnologie pubblicate da università e enti di ricerca sono 100:

  • 54 nel settore Agro-Bioeconomy
  • 28 nel campo Energia&Ambiente
  • 18 per Mobilità&Trasporti

La call prevede l’assegnazione di 10 Innovation Voucher del valore di € 18.500 per supportare i progetti più promettenti, co-finanziando attività sperimentali di sviluppo dei risultati e loro test in laboratorio o ambiente rilevante.
Il workshop ha l’obiettivo di promuovere la presentazione di progetti congiunti, sarà l’occasione per incontrare gli innovation advisors, conoscere le tecnologie e le modalità di svolgimento della fase POC Call for project con scadenza il 30 Settembre.

Per maggiori informazioni contatta:
Donatella Brando: brando@meridianaitalia.it
Paola Lapadula: lapadula.paola@gmail.com


CALL FOR EXPERT

Il Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito da Meridiana Italia, Lattanzio Advisory e Spin Consulting svolge assistenza tecnica specialistica in favore dell’Autorità di Gestione del POR Campania FESR 2014 – 2020 e degli Uffici incaricati dell’attuazione e del coordinamento dei Fondi della Politica di Coesione.

Tali attività comprendono il supporto altamente specialistico negli ambiti relativi alla programmazione, all’attuazione, al monitoraggio ed al controllo di progetti cofinanziati dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR), sia di natura trasversale che settoriale, in materia di ricerca ed innovazione, internazionalizzazione, competitività delle imprese, ciclo integrato delle acque e mitigazione del rischio idraulico. A questi servizi, si aggiunge un supporto specialistico tecnico, amministrativo e giuridico agli Uffici regionali responsabili dell’attuazione degli interventi.

Lo svolgimento delle attività previste richiede elevate professionalità ed esperienza in materia digestione dei Fondi SIE.

Sulla base di tali richieste, in coerenza con le policy adottate dal RTI si apre una call, finalizzata a selezionare risorse professionali qualificate ed è possibile candidarsi compilando il form disponibile a questo indirizzo entro il 30 settembre 2019.


OISAIR: 100 tecnologie cercano imprese per il co-sviluppo

I 10 progetti congiunti più promettenti riceveranno per le attività di sviluppo Innovation Voucher da  € 18.500.

Chiusa da pochi giorni con successo la “Call for Ideas” del progetto OISAIR, sono ben 100 le candidature di tecnologie e risultati della ricerca giunte da università e enti di ricerca dell’area Adriatico-Ionica:

  • 54 nel settore Agro-Bioeconomy
  • 28 nel campo Energia&Ambiente
  • 18 per Mobilità&Trasporti.  

Ora entrano in gioco le piccole e medie imprese: chi fosse interessato a co-sviluppare una particolare tecnologia può approfondirle sulla piattaforma INNOVAIR e contattare direttamente le università o gli enti proponenti, per presentare un progetto congiunto di innovazione entro il 30 settembre 2019.

Il percorso terminerà entro il 25 ottobre 2019 con l’assegnazione di 10 Innovation Voucher del valore di € 18.500 per supportare i progetti più promettenti.

Dedicata a tecnologie o risultati di ricerca in fase iniziale di sviluppo (TRL tra il 3 e 6), la call co-finanzia attività sperimentali di sviluppo dei risultati e loro test in laboratorio o ambiente rilevante. I progetti selezionati dovranno essere sostenuti dai beneficiari con la messa a disposizione di staff-in kind che lavorerà al progetto.

L’iniziativa è promossa dal progetto europeo OISAIR, finanziato dal Programma ADRION e coordinato da Area Science Park, al progetto partecipa l’Università della Basilicata alla quale fornisce il Servizio di assistenza tecnica Meridiana Italia.

Scopri le tecnologie già disponibili e partecipa al progetto.

Per maggiori informazioni contatta:

Donatella Brando: brando@meridianaitalia.it


OISAIR: Apertura Call per progetti di innovazione ricerca-impresa

Si è aperta il 21 maggio 2019 la nuova call transnazionale per valorizzare i risultati della ricerca scientifica (POC-Proof of Concept call).

L’iniziativa si inserisce nel quadro del progetto europeo OISAIR finanziato dal Programma di Interreg ADRION, a cui partecipa l’Università della Basilicata alla quale fornisce il Servizio di assistenza tecnica Meridiana Italia.

Il progetto OISAIR ha l’obiettivo di promuovere un sistema di Open Innovation nella macro-regione Adriatico-Ionica per renderla più competitiva e attrattiva a livello regionale e internazionale.

I progetti di ricerca sperimentale dovranno riguardare tematiche riferite ai settori:

  1. Agro-Bioeconomy
  2. Transport & Mobility
  3. Energy & Environment

La call si articola in tre fasi:

  1. Call for Ideas (dal 21 maggio 2019 – scadenza 14 luglio 2019) rivolta a istituzioni di ricerca pubbliche e università invitate a candidare i loro risultati di ricerca, i brevetti e le tecnologie sviluppate sulla piattaforma INNOVAIR.
  2. Call for Projects (dal 15 luglio 2019 – scadenza il 30 settembre 2019) promuove la candidatura di progetti di innovazione presentati congiuntamente da PMI e istituti di ricerca/università. Sulla base delle tecnologie presentate nella precedente Call for Ideas, le imprese saranno chiamate a contattare i centri di ricerca per sviluppare assieme un progetto di innovazione sulla specifica tecnologia.
  3. Selezione e assegnazione di 10 voucher per l’innovazione: entro il 25 ottobre 2019. I progetti congiunti ricerca e impresa finanziati dovranno concludere le attività sperimentali entro e non oltre il 15 maggio 2020. Ogni voucher avrà il valore di € 18.500 ciascuno.

COME PARTECIPARE ALLA FASE 1?
Sei un ricercatore con sede nella Regione Adriatico-Ionica (per l’Italia sono Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna, Umbria and Marche) interessato a presentare i tuoi risultati di ricerca/ tecnologie? Registrati su INNOVAIR, scarica e compila il Technology Application Form e carica la tua proposta di tecnologia sulla piattaforma entro il 14 luglio 2019.


Master Executive in Europrogettazione e Professioni Europee – EUROPRO

MeridianaItalia e l’Unibas – Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia promuovono il Master Executive in Europrogettazione e Professioni EuropeeEUROPRO in convenzione con l’INPS.

I dipendenti della Pubblica Amministrazione in servizio iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono usufruire di n. 5 borse di studio finanziate dall’INPS per la stessa partecipazione al Master Executive, il cui importo unitario è di € 10.000.

La Regione Basilicata sostiene, mediante la concessione di Voucher dall’importo massimo concedibile di € 10.000, i costi di iscrizione, frequenza e contributi per le spese di soggiorno presso le sedi di svolgimento del Master per disoccupati ed inoccupati iscritti al centro per l’impiego.

 

Obiettivo del master è formare

  • Funzionari e tecnici di PA, imprese e/o strutture territoriali o di servizio;
  • Professionisti e/o consulenti per il settore sociale, no-profit, cooperative, associazioni e fondazioni
  • Tecnici europrogettisti.

      Le domande scadono l’17 Aprile 2019.

Clicca sul link e iscriviti: http://portale.unibas.it/site/home/didattica/master/articolo6801.html 

Se sei interessato ad ottenere il contributo della Regione Basilicata clicca qui: AVVISO VOUCHER MASTER UNIVERSITARI


II° INFO DAY del Progetto BIO.W.IN.E. (Biological Wine Innovative Environment)

Matera Città Europea della Cultura 2019  ospita il secondo “info day” del progetto BIO.W.IN.E. (Biological Wine Innovative Environment)
Trasferimento di buone pratiche per la tutela dell’ambiente in viticoltura

25 Marzo 2019 – ore 11 – Hotel San Domenico

Progetto finanziato da PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2010
Agenzia per la Coesione Territoriale
Unione Europea Fondo Sociale Europeo – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

***

Prestigioso patrocinio di Matera Città Europea della Cultura 2019 per il progetto Biowine (Biological Wine Innovative Environment) finanziato da PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, Agenzia per la Coesione Territoriale, Unione Europea Fondo Sociale Europeo, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, che ha come obiettivo il trasferimento di buone pratiche per la tutela dell’ambiente in viticoltura, e che vede coinvolti alcuni Comuni della Campania e della Basilicata.

Secondo appuntamento per la presentazione del progetto (dopo il primo info day che si è tenuto sabato 16 marzo a Caggiano, in provincia di Salerno) questa volta nella prestigiosa location di Matera (sabato 25 marzo, ore 11:00, Hotel San Domenico). In questa occasione saranno protagonisti due Comuni della Basilicata, Grumento Nova e Roccanova, in provincia di Potenza, che aderendo al progetto Biowine intendono sviluppare presso le loro comunità buone pratiche in campo ambientale, sopratutto rivolte alle attività vitivinicole.

Meridiana Italia, grazie al suo expertise qualificato, cura il supporto tecnico del progetto.

Dopo i saluti di Eustachio Quintano, Assessore al Bilancio del Comune di Matera, interverranno il Sindaco di Grumento Nova Antonio Imperatrice, e il Sindaco di Roccanova Giulio Emanuele.

Seguirà la presentazione vera e propria del progetto, a cura del responsabile scientifico Giovanni Quaranta, e che è rivolta a tutti gli operatori pubblici e privati della filiera vitivinicola e non solo. In programma anche gli interventi di Domizio Pigna, Vice Presidente del Consorzio di Tutela “Sannio DOP” e Presidente della Cantina Sociale “La Guardiense” di Guardia Sanframondi (BN); Floriano Panza, Sindaco del Comune di Guardia Sanframondi (BN) capofila del Progetto BioWine e di Sannio-Falanghina Città Europea del Vino 2019; Benedetto De Pizzol, Assessore all’Agricoltura del Comune di San Pietro di Feletto (TV) e Coordinatore delle Città del Vino della Regione Veneto, nonché Comune che nel progetto gioca il ruolo di cedente le buone pratiche messe in atto nel territorio della Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore e che riguardano le iniziative intraprese da tutti i Comuni coinvolti nella denominazione.

Sono previsti, inoltre gli interventi degli Amministratori dei Comuni coinvolti nel progetto Biowine oltre che i rappresentanti delle Aziende vitivinicole e del Consorzi di tutela della Basilicata. L’intervento conclusivo sarà di Floriano Zambon, Presidente Nazionale dell’Associazione Città del Vino.

Seguirà una degustazione di vini e prodotti tipici di cantine e produttori dei Comuni Biowine della Basilicata e della Campania.

MEMO PROGETTO BIOWINE

Il progetto Biowine coinvolge importanti realtà vitivinicole del Veneto, della Campania e della Basilicata e rappresenta un esempio di trasferimento di know-how e di strumenti sperimentati dalle amministrazioni locali sui temi dell’innovazione tecnologica, della tutela dell’ambiente e del marketing territoriale.

Il progetto coinvolge quattro realtà sannite in provincia di Benevento (Guardia Sanframondi – ente capofila – Castelvenere, Sant’Agata dei Goti e Solopaca), insieme al Comune irpino di Castelfranci (Avellino), Caggiano e Sant’Angelo a Fasanella (Salerno) e Grumento Nova e Roccanova in Basilicata, provincia di Potenza. Gli enti detentori della “buona pratica” sono i Comuni dell’area DOCG Conegliano-Valdobbiadene in provincia di Treviso (Cison di Valmarino, Colle Umberto, Conegliano, Farra di Soligo, Follina, Miane, Pieve di Soligo, Refrontolo, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vidor e Vittorio Veneto – Comune coordinatore San Pietro di Feletto).

L’interscambio di informazioni favorirà la cooperazione tecnica, che coinvolge figure di varia competenza (agronomi, produttori vitivinicoli, enologi, tecnici ambientali, ricercatori, ecc.) delle aree coinvolte del Veneto e della Campania e della Basilicata, e porterà alla redazione di un Regolamento di polizia rurale – condiviso tra tutti i soggetti interessati – per la definizione di regole riguardanti la salvaguardia ambientale dei territori vitivinicoli.

L’obiettivo è quello di fornire un modello replicabile che sia di riferimento per un ammodernamento sostenibile dei territori dei piccoli comuni e per la costituzione di un sistema territoriale in grado di favorire un processo virtuoso di concertazione tra le varie amministrazioni, con la partecipazione delle imprese e dei soggetti socio economici interessati per il miglioramento della trasparenza, della partecipazione e della comunicazione a sostegno dell’azione amministrativa.

APPROFONDIMENTI: http://www.cittadelvino.it/progetto_attivita.php?id=MjA=

 


Call for experts | Autorità di Audit

Meridiana Italia per le attività di assistenza tecnica per l’esercizio e lo sviluppo della Funzione di Sorveglianza e Audit dei programmi finanziati dal FSE/FESR presso la Regione Lazio e il Ministero del Lavoro è alla ricerca di profili professionali da inserire nel gruppo di lavoro già costituito.

Nel dettaglio si ricercano i seguenti profili:

  1. CONSULENTE SENIOR
    Laureato con anzianità lavorativa di almeno sette anni, da computarsi successivamente alla data di conseguimento del diploma di laurea (da intendersi laurea magistrale ovvero specialistica ovvero conseguita ai sensi del vecchio ordinamento), di cui almeno sei anni di provata esperienza nell’attività di programmazione, monitoraggio, valutazione e controllo dei programmi cofinanziati dall’Unione europea.
    E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
  2. CONSULENTE JUNIOR
    Laureato con anzianità lavorativa di almeno quattro anni, da computarsi successivamente alla data di conseguimento del diploma di laurea (da intendersi laurea magistrale ovvero specialistica ovvero conseguita ai sensi del vecchio ordinamento), di cui almeno tre anni di provata esperienza nell’attività di programmazione, monitoraggio, valutazione e controllo dei programmi cofinanziati dall’Unione europea.
    E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese

Sulla base di tali richieste, in coerenza con le policy adottate Meridiana Italia si apre una call, finalizzata a selezionare risorse professionali qualificate per il profilo sopra indicato dal 23 gennaio fino al 28 febbraio 2019.

Il primo colloquio di selezione avverrà a partire dal 04 marzo 2019 con modalità videoconferenza, in base alla coerenza dei curricula rispetto al profilo ricercato.